Maschera viso : come si applica e cosa fa

Maschera viso : come si applica e cosa fa

La maschera è considerata un trattamento di bellezza che serve a migliorare la texturing del volto attraverso l’utilizzo di vari componenti presenti al proprio interno.

Applicare la giusta maschera una volta a settimana può apportare dei benefici notevoli alla pelle.
Cosa sono in grado di fare?

Le maschere per il viso possono essere realizzate per idratare, rivitalizzare, tonificare, detossinare, purificare, nutrire, ammorbidire la pelle.

Proprio come alcuni dermocosmetici, le maschere sono in grado di riequilibrare il film lipidico presente sul nostro ultimo strato cutaneo.
Sapevate che spesso la causa di dermatiti o eczemi può essere derivante da una rottura di questo film?
Ecco perchè ci sono maschere che oltre a contenere acido ialuronico, posseggono al loro interno la ceramide.

DOVE POTER ACQUISTARE QUESTA MASCHERA? CLICCA QUI

Le ceramidi, infatti, sono utilizzate per reintegrare i lipidi naturali che si perdono dall’esposizione a fattori ambientali aggressivi, l’uso di prodotti di essiccazione e durante il naturale processo di invecchiamento. Ripristinano l’idratazione, rinforzano la barriera naturale della pelle e aiuta a proteggerla dai danni di elementi estranei e dannosi.
Le nostre maschere sono in grado di diminuire la temperatura del viso di circa 4-5 °C. Questo fa si che la pelle sia più tonica ma il dato più importante è che migliorano il microcircolo e permettono la permeazione degli elementi della maschera nel derma.
Nel nostro portale BIIANG ritroverete maschere con azione antiossidante.
La maschera proposta nel link sottostante è tra le poche a contenere il glutatione ad azione antiossidante e l’acido salicilico ad azione purificante. Anche in questo caso l’abbassamento di temperatura innescato dalla maschera e l’azione della centella asiatica vanno a migliorare decisamente il microcircolo ottenendo anche un’azione antiflogistica locale qualora sia presente.

DOVE POTER ACQUISTARE QUESTA MASCHERA? CLICCA QUI

Quanti tipi di maschere esistono?
3 sono i tipi di maschera noti MA SOLO UNO DI CUI BIIANG SI OCCUPERA’

  1. Maschera a base di bentoite ossia allo stato solido che poi devono essere mescolate con un diluente quale l’acqua. Non amiamo molto questa tipologia di maschere poiché a seconda del tipo di acqua vi potrebbe essere un’interazione non nota tra gli oligoelementi presenti nell’acqua ed i componenti della maschera. Questo potrebbe tradursi in una variariazione della composizione qualitativa della maschera stessa.
  2. Maschere-creme già pronte all’uso.
  3. MASCHERE IN VISO IN TESSUTO. Biiang si occupa prevalentemente di questo articolo fatto da una maschera in tessuto di cellulosa arricchita e personalizzata con degli elementi capaci di apportare nutrienti alla nostra pelle.

BIIANG e la sua continua ricerca

Noi di Biiang siamo andati a caccia delle migliori maschere presenti sul mercato internazionale.
Siamo dei veri e propri procacciatori di articoli di manifattura elevata.
Il nostro obiettivo è quello di far conoscere al mercato italiano, e non solo, quello che nel mondo viene prodotto. Spesso, vi assicuriamo che i migliori prodotti non si trovano di certo in Italia.
Abbiamo deciso di portare ai vostri occhi solo le maschere ritagliate e non quelle da comporre e/o spalmare sul volto.
Fa eccezione la splendida maschera proposta da CNP Laboratory, la Dr-Jet Mask disponibile in 3 versioni differenti arricchite con polinucleotidi.
I Polinucleotidi sono sostanze naturali che, favorendo il rinnovamento e l’attività dei fibroblasti, sono in grado di stimolare la nostra pelle ad incrementare la produzione endogena di collagene, elastina ed altre sostanze fondamentali, stimolando, così ,la pelle a divenire più turgida, elastica e tonica.
Le maschere selezionate devono rispondere ai nostri criteri di sicurezza, non devono contenere elementi chimici dannosi per la pelle e non devono essere testate su animali.
Questo è quello che ci proponiamo di fare.
Il nostro staff è composto da persone qualificate in chimica farmaceutica e dermatologia.
Abbiamo scelto maschere con attività differenti. Tutte hanno un’elevatissima capacità di interazione con il derma e tutte hanno il comune scopo di idratare.

Come si applicano?

Le nostre conoscenze in campo dermocosmetico vogliono portare ad una premessa e ad una raccomandazione rivolta a tutti voi che ci seguite.
Prima di iniziare un qualsiasi tipo di trattamento, che sia anche una semplice applicazione di una crema diurna o notturna, consigliamo di detergere accuratamente la pelle con prodotti specifici per il tipo di pelle. Prima di iniziare qualsiasi trattamente occorre rimuovere tutto il make-up (leggi il nostro articolo sull’importanza della detersione) Tratteremo questo argomento specificatamente nel prossimo articolo dedicato alla detersione ed alla descrizione di tutti gli step per una corretta skincare di routine.
Successivamente, potremmo applicare un tonico. Affronteremo il discorso dei tonici in un’altro articolo ma vogliamo farvi presente che l’obiettivo del tonico è sia quello di “tonificare” il volto ma anche di portar via i residui dei precedenti trattamenti e preparare la pelle per il trattamento successivo. E’ molto importante!
Si passa quindi all’applicazione della maschera.
In linea di massima hanno un tempo di posa che varia dai 20 ai 40 minuti.
Ogni tanto basta toccare la maschera stessa, una volta messa sul volto, per capire a che punto siamo.
Quando la sentiremo asciutta vorrà dire che siamo arrivati quasi alla fine del trattamento.
Una volta rimossa non dobbiamo risciacquare subito! Questo è di fondamentale importanza perchè toglieremmo via tutti i residui di maschera. Dobbiamo dare ancora un po’ di tempo agli elementi contenuti in essa per permeare bene la barriera cutanea.
Tolta la maschera, andremo a picchiettare i residui lasciati e lasceremo agire per un 10 minuti.
Fatto questo, useremo dell’acqua tiepida (non calda) per pulire via i residui.

Riepiloghiamo gli step per la corretta esecuzione, dal nostro punto di vista, di una maschera:

  1. Detersione sgrassante e rimozione make-up con latte struccante o acqua micellare o prodotti bifasici                                                                           LEGGI IL NOSTRO ARTICOLO SU COME DETERGERE E STRUCCARSI RAPIDAMENTE
  2. applicazione tonico di apertura
  3. Applicazione maschera (mono,bi,tri-step)
  4. Rimozione maschera dopo tempo di posa
  5. Picchiettare i residui della maschera
  6. Lasciar agire gli elementi per altri 10 minuti
  7. Risciacquo con acqua tiepida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *