La detersione viso uno step ESSENZIALE

La detersione del viso

Uno step essenziale prima di poter procedere a qualunque pratica successiva. Non possiamo eseguire una corretta pulizia del volto o applicare cosmetici sul nostro viso se prima non abbiamo affrontato una corretta detersione del nostro volto. QUESTO STEP E’ FONDAMENTALE !

Cosa serve la detersione

La detersione è un’ asportazione meccanica dello sporco grossolano derivante dal trucco, agenti inquinanti e sebo. Dobbiamo fare attenzione al proprio biotipo di pelle.
L’epidermide deve essere pulita in modo equilibrato, rispettando quello che tecnicamente viene definito il proprio biotipo. Se la pelle è mista o grassa, quindi, bisogna fare attenzione ai detergenti troppo aggressivi che provocano un effetto rebound, stimolando le ghiandole a produrre più sebo. Nel caso della pelle matura invece, che spesso è disidratata o rilassata, meglio scegliere un detergente che svolga una leggera azione di scrub. I suoi granuli stimolano il micro-circolo e aiutano a contrastare, già dalla detersione, i cedimenti cutanei.

Tipi di detergenti viso

  • Latte detergente. Il classico della pelle secca. Consistenza corposa, un po’ grassa, si applica sulla pelle asciutta e va tolto con un batuffolo di cotone imbevuto nel tonico.
  • Acqua micellare. Va bene sia per la pelle da mista a grassa, sia per quella secca. Si tratta di una soluzione acquosa arricchita da molecole (chiamate micelle) che svolgono in modo efficace l’azione detergente, senza risciacquo.
  • Gel detergente. È da preferire quando la pelle mista o grassa ha tendenza acneica: in questo caso, contiene ingredienti sebonormalizzanti.
  • Crema struccante. Ideale per la pelle secca e sensibile, sembra la “pasta” che usano gli attori di teatro per togliere il trucco pesante. Ricca e morbida, si massaggia con movimenti circolari e se ne elimina l’eccesso con acqua tiepida.
  • Mousse detergente. La più amata dalla pelle mista. Ha una consistenza delicata, che diventa schiuma quando esce dall’erogatore. Va risciacquata con acqua tiepida.

Consigli per una buona detersione

Fate attenzione alla temperatura dell’acqua: meglio tiepida per eliminare i residui oleosi e più fredda per un ultimo risciacquo che tonifichi. Se la pelle è grassa, suggerisco una maggiore pressione delle mani (senza esagerare); se è sensibile e secca, tocchi più lievi e più breve il passaggio con l’acqua continua. I movimenti delle mani devono essere circolari, con pressioni ora leggere ora più intense per favorire il distacco delle cellule morte e stimolare la circolazione e l’ossigenazione del derma sottostante

Perché la detersione è fondamentale

Una pelle non perfettamente pulita facilita la formazione di funghi e batteri: sono davvero tanti i microrganismi che vivono sul nostro derma e che in condizioni normali non creano problemi, ma che possono causare infezioni e infiammazioni se l’equilibrio viene alterato. È il caso dell’acaro Demodex folliculorum che, proliferando a dismisura, può aggredire le ghiandole sebacee e provocare la Rosacea (viso arrossato, piccoli foruncoli, bruciore e leggera desquamazione). Parola d’ordine: corretta detersione, mai aggressiva, rispetto del ph cutaneo e prodotti di buona qualità. Oggi le donne sono più selettive. Le saponette profumate che usavano le nostre mamme sono state sostituite da saponi più raffinati e di qualità.

Quando eseguire la detersione

Due volte al giorno: mattino dopo essersi alzati dal letto e la sera prima di andarci o comunque ogni qual volta che dobbiamo affrontare un trattamento sul nostro volto.

La detersione corretta contribuisce all’azione antiaging della skincare

Una corretta detersione, eseguita nel modo corretto, permette agli step successivi di penetrare in profondità. La detersione elimina le cellule morte dallo strato corneo dell’epidermide, dilata i pori, purifica il volto. Immaginate di applicare una crema o un siero senza detersione…. E’ INUTILE E FUTILE !
Se eseguiamo una buona detersione riusciremo a far penetrare i principi attivi dei nostri cosmetici e riusciremo ad avere un “effetto terapeutico”, antiaging, idratante, schiarente…insomma riusciremo ad ottenere l’effetto di cui il cosmetico è dotato.Eseguire questa corretta pratica tutti i giorni ci permetterà di mantenere il nostro volto giovane, elastico e tonico. A questo potremmo aggiungere anche un integrazione orale di antiossidanti ed elementi ricostituenti del tessuto connettivo.

I corretti step per una rimozione make-up & detersione ottimale : come struccarsi rapidamente e detersione

Nel caso in cui foste truccate occorre per prima cosa togliere il trucco. Utilizzare un prodotto adatto al vostro make-up.

Come struccare gli occhi

1° step: rimozione make-up

Struccarsi a fine giornata è un gesto indispensabile per la salute della nostra pelle del viso, la quale è senza dubbio uno dei punti più delicati del nostro corpo.
I residui di trucco possono davvero rovinare la pelle del viso e aumentarne le imperfezioni e dunque è bene imparare come struccarsi nel modo giusto.

Latte detergente o crema struccante. Il classico della pelle secca. Consistenza corposa, un po’ grassa, si applica sulla pelle asciutta e va tolto con un batuffolo di cotone imbevuto nel tonico.

Usa dei pad in seta: sono soffici e non si sfilacciano come i soliti dischi che trovi in giro!

 

 

 

 

 

Acqua micellare. Va bene sia per la pelle da mista a grassa, sia per quella secca. Si tratta di una soluzione acquosa arricchita da molecole (chiamate micelle) che svolgono in modo efficace l’azione detergente, senza risciacquo.

Usa dei pad in seta: sono soffici e non si sfilacciano come i soliti dischi che trovi in giro!

 

2° step: risciacquo con acqua tiepida per eliminare i residui oleosi e più fredda per un ultimo risciacquo che tonifichi.

Se la pelle è grassa, suggerisco una maggiore pressione delle mani (senza esagerare); se è sensibile e secca, tocchi più lievi e più breve il passaggio con l’acqua continua. I movimenti delle mani devono essere circolari, con pressioni ora leggere ora più intense per favorire il distacco delle cellule morte e stimolare la circolazione e l’ossigenazione del derma sottostante.

 

3° step: applicare detergente vero e proprio che rimuove ulteriori strati di trucco o regola il biotipo di pelle

Gel detergente. È da preferire quando la pelle mista o grassa ha tendenza acneica: in questo caso, contiene ingredienti sebonormalizzanti.
Mousse detergente. La più amata dalla pelle mista. Ha una consistenza delicata, che diventa schiuma quando esce dall’erogatore. Va risciacquata con acqua tiepida.

Qui vi presentiamo il Soft deep cleansing ENZYME POWDER WASH : questo lavaggio enzimatico in polvere è appositamente studiato per rimuovere le cellule morte dagli strati superiori della pelle, così come i residui di pelle e di trucco. Si tratta di un prodotto detergente morbido e profondo della linea Basic Science di Histolab, che può essere utilizzato con successo su tutti i tipi di pelle ed è particolarmente raccomandato per l’uso della pelle grassa e acneica. E’ UN PRODOTTO ALL IN ONE PERCHE’ RIMUOVE I RESIDUI DI TRUCCO, DETERGE, APRE I PORI MA SOPRATUTTO UNIFORMA IL pH DELLA PELLE E LA PREPARA PER L’APPLICAZIONE DEI COSMETICI CON AZIONE DEFINITA (siero idratante, siero lifting, crema liftante, crema nutriente….) CHE PENETRERANNO IN MODO OMOGENEO.

 

 

Lo step della vera e propria detersione può essere coadiuvato da un curioso dispositivo di bellezza o device che permette una rimozione 10 volte superiore delle cellule morte:

Questa è una spazzola dermabrush che può essere utilizzata sia nella fase di detersione che nella fase di applicazione del make-up. Si utilizza applicando il detergente sul volto e poi massaggiarlo con la spazzola adatta. Le setole di questa spazzola accarezzeranno il vostro volto.

Un device che Biiang adora!

 

4° step: risciacquo con acqua tiepida per rimuovere il detergente

 

5° step applicazione del tonico

E’ un prodotto spesso trascurato nella cura quotidiana della pelle. In realtà, è un prodotto piuttosto utile soprattutto per quel che riguarda la detersione.  È destinato ad essere lasciato sulla pelle senza essere risciacquato aiutandola così a rinforzarsi ed a prevenire l’invecchiamento cutaneo.
La sua formulazione lo rende un cosmetico UNICO con una texture simile all’acqua, contenente estratti naturali e con un pH leggermente acido. Esistono diversi tipi di tonici, per pelli grasse, sensibili e secche.

Il tonico è fondamentale: USALO! leggi il nostro articolo sull’importanza del tonico

Se vuoi vedere il tonico più adatto al tuo tipo di pelle CLICCA QUI

 

 

 

 

2 pensieri su “La detersione viso uno step ESSENZIALE

  1. Mi-Cha Yun dice:

    Thanks for your suggestions. I will put them into practice and try the suggested products. I follow you on facebook and instagram.
    You are very good

    • Dr. Aj² dice:

      thank you for your positive response!
      our goal is to foresee the new dermocosmetic concepts deriving from the oriental world. we are specialists in dermal aesthetics and we take care of cosmetic products on behalf that our staff is also made up of industrial chemists. I was very pleased to comment. Thank you.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *